I nostri concerti dei Cure: visti e persi

Started by gioez, November 15, 2006, 16:46:11

Previous topic - Next topic

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

delma

visti=

-Sonoria 95 tutto il giorno (Cranes compresi Page e Plant compresi con il Porl alla chitarra) e secchiate d'acqua pioggia tutto il pom e sera fino allo stop prima dei nostri!!! e un mare di c***e  :smth033 ricordo che mi aveva impressionato dal vivo la voce di Robert chiara e potente

-Berna 95 in quattro in macchina in Svizzera in questo posto strano in mezzo a un bosco (perfetto per Forest comunque!) prima c'erano i Mission

-Firenze 96 il concerto migliore a cui ho assistito 3 ore fantastiche con una versione di Disintegration incredibile stop poi solo di Rob col basso a 6 corde poi ancora con tutto il gruppo fino alla fine  :smth041

-Milano 96 mi sembravano più stanchi rispetto a Firenze scaletta un pò standard per quel tour...

-Torino 96 a sorpresa perchè non me l'aspettavo gran scaletta e soprattutto gran versione di Forever alla fine se ci ripenso ancora mi viene la pelle d'oca... :smth035

-Vienna 96 in cinque su una Uno fino a Vienna a dormire sul pavimento a casa di amici...Robert era decisamente fuori quella sera...comunque ci ha regalato Grinding Halt

-Como 98 caldo e gruppo che mi è parso non al massimo

-Milano 2000 gran scaletta con Robert che ha dato il massimo finalmente mi sono sentito M e All Cats

poi per varie ragioni mi sono perso Conegliano 2002 che mi dicono essere stato incredibile...
comunque grandi ricordi.... :D

plainsong16

oops,e' vero;mi sono dimenticato non so come, degli altri concerti visti del 96:
vienna,praga,manchester,birmingham,londra 31.05 e 01.06.
e' vero; vienna inverosimile; gli altri meravigliosi,soprattutto manchester.
treno rotto a manchester;una notte in giro in un posto lugubre chiamato rainhill :?

gioez

Quote from: plainsong16 on November 21, 2006, 14:28:08
oops,e' vero;mi sono dimenticato non so come, degli altri concerti visti del 96:
vienna,praga,manchester,birmingham,londra 31.05 e 01.06.
e' vero; vienna inverosimile; gli altri meravigliosi,soprattutto manchester.
treno rotto a manchester;una notte in giro in un posto lugubre chiamato rainhill :?


Per caso hai lavorato come roadie dei Cure in quegli anni?  :smth043
100 Years

erpomata

fortunato il popolo che non ha bisogno di eroi

SYD

Allora...
Roma 1996 - il mio primo concerto..hanno suonato un casino di pezzi..sconvolgente e indimenticabile, anche se lo swing tour non è tra i miei preferiti
Roma 2000 - intenso ed emotivo..il miglior concerto che abbia mai visto..
Roma 2002 - un grandissimo concerto
Imola 2004 - corto ma cmq bello
Napoli 2004 - concerto eccellente..scenario eccellente
Roma 2004 - grande scaletta, anche se corta..peccato per mtv..i soliti .. .......

Syd

plainsong16

niente roadie!!!! solo passione,quella vera!!!
piacere di andare in giro,vedere,conoscere,divertirsi
e vivere appieno il mondo live dei cure.

[labyrinth]

beh, quanto più sinceramente è possibile:

ti invidio :)

plainsong16

assolutamente non devi,labyrinth.ti ringrazio comunque.
la logica della differenza di eta' probabilmente influisce.ho voluto partecipare al gioco per scambiare esperienze ed opinioni e se non sbaglio lo spirito di tutto cio' e' proprio questo giusto? beh, a quanto pare l'hai capito solo tu e forse pochi altri.non volevo vantarmi di niente,i cure sono stati una grande passione per me,e sono andato quasi dovunque per vederli.tutto quello che io ho vissuto in quei viaggi rappresenta molto per me;non sara' ridimensionato certamente dalla solita falsa vanita' di qualcuno.

[labyrinth]

non c'è problema figurati,anzi ti ammiro...perchè comunque hai perfettamente centrato lo spirito del thread e fatto sì che la tua passione trovasse veramente uno sfogo (ai concerti)...
dicevo che ti invidiavo anche perchè quei periodi sono stati all'apice ed io ero ancora un bambino in fasce, non che mi manchi la passione per il mondo-Cure, ma non credo che un Prayer Tour, Wish tour e così via ,per come stanno andando le cose, sia più riproponibile.

in ogni caso,il prossimo anno (così come detto a Marco), mi giro tutta l'Italia dietro loro...all'estero non posso ancora, che sono senza soldi e poi magari sia tu che marco potrete raccontarmi un po' più dettagliatamente le vostre emozioni riguardo quei concerti :) (mi piace ascoltare vari punti di vista,anche perchè mio padre li ha visti anche lui in quei periodi e mi ha raccontato quello che sono stati per lui)


plainsong16


luka74

Roma 1992
Milano 1992
Roma 1996
Londra, 1997 Sheperd's Bush Empire, due serate consecutive
Milano 2000
Firenze 2000
Roma 2000
Roma 2002
Napoli 2004
Taormina 2005
Roma 2008
Milano 2008

Il commento quando sarò particolarmente ispirato, come dite voi c'è tanto da dire e commentare
Lk

faith77

CONCERTI PERSI :smth022

Roma 1992... Avevo 15 anni, ho pregato a lungo i miei genitori affinché mi mandassero, ma... niente, non c'è stato verso di convincerli... e mio fratello non si prestò mica ad accompagnarmi, se avessi avuto il suo di supporto, magari a quest'ora... inserivo questo tra i concerti visti!

Milano 1995... Volevo andarci, ma non ne ero troppo convinta nemmeno io... Milano sembrava troppo lontana... andavo ancora al Liceo, i soldini erano pochi, quindi... primo concerto dei Cure ancora una volta rimandato...

Cernobbio 1998... Di nuovo, volevo andare... avevo già iniziato ad organizzarmi, ma alla fine rinunciai... e per un motivo molto banale: nessuno che mi accompagnava...

Firenze 2000... Non mi passò neppure in mente di seguire due concerti in quell'anno, eppure a Firenze avrei potuto andarci... certo, con "il senno di poi" tutto si può dire...




CONCERTI VISTI :smth020

Roma 1996... Finalmente, il mio primo concerto! Quel giorno si sposava il mio più caro cugino, io disertai il matrimonio... e scelsi i Cure! Nessun ostracismo da parte dei miei, altrimenti... mi toccava scappare dalla chiesa! Il concerto, che dire... Catch, Cold... Bare, che sanciva il sodalizio tra me e la mia migliore amica di sempre... Faith, con Robert in lacrime... ma era il mio primo concerto, una canzone quindi valeva quasi l'altra... e sarei stata contenta anche se Robert avesse cantato l'elenco del telefono di vattela a pesca quale città!

Roma 2000... Andrebbe quasi inserito tra i CONCERTI PERSI, ero presente ma ricordo praticamente NULLA, eppure fecero The Same Deep Water As You... quando si dice "posto e momento sbagliato" con il carico da novanta della compagnia pure sbagliata... arrivai quasi ad odiare i Cure per un anno intero...

Roma 2002... L'occasione che mi riconsegnò, definitivamente ed in pace, ai Cure... Mio fratello quella volta presente... Ricordo il concerto come fosse oggi... Quella sequenza Siamese Twins, One Hundred Years, Bloodflowers, Pornography, Disintegration marchiata a fuoco nella mia anima... E le tre gemme finali (The Drowning Man, Charlotte Sometimes, Faith) ad infrangere le sparute resistenze...

Napoli 2004... Era il 20 giugno, il giorno dopo dovevo sostenere un esame all'università... Non curante, quel giorno mi trovavo a Napoli per il concerto... Jupiter Crash, Closedown, Sinking ed il finale Plainsong/Disintegration valevano bene il sacrificio... La mattina dopo non tornai nemmeno a casa, andai dritta in facoltà... e l'esame andò bene!

Taormina 2005... Memore delle esperienze adolescenziali, non ebbi remore... Partii da sola... Del resto, avevo qualche anno in più sulle spalle e sapevo che quello per me non sarebbe stato "un concerto", ma una tappa di vita... la mia rinascita, che dovevo ad una persona che non c'era più... Un grazie infinito ai Cure!

Roma e Milano 2008... Oddio, faccio ancora fatica a parlarne, tanto il ricordo è vivo... I ragazzi conosciuti on-line ed incontrati (alcuni) per la prima volta e con la sensazione di conoscerli da una vita... Le file dalla mattina per assicurarci i primi posti sotto al palco... La nottata in treno, passata sempre insieme, durante il viaggio Roma-Milano... a parlare, parlare... e parlare... senza mai (o quasi!) cedere al sonno... Dei concerti, non so che dire... li vivo ancora come fossero un sogno!
"It's easier for me to get closer to heaven than ever feel whole again"

Lady

Io qui è meglio che mi limiti a leggere senza scrivere nulla... :oops: :cry:
I BELONG TO THE CURE!♥
Lost forever in a happy crowd!
I will kiss you forever on nights like this, I will kiss you, I will kiss you...and we shall be together...
CUREFANS.COM RULEZ!:D

faith77

Già prima di raccontare i "miei concerti", visti e persi, questo thread mi aveva riportato alla mente alcune mie vecchie riflessioni e l'ultimo post di Lady mi spinge ora a condividerle con voi... (poi però voglio sapere cosa ne pensate, se anche a voi è capitato di fare le stesse considerazioni  :smth005)

Premessa: il mio è un discorso in generale, frutto di "esperienze" fatte nel corso degli anni...
Inizio quotando un precedente messaggio:

Quote from: plainsong16 on November 23, 2006, 00:09:07
assolutamente non devi,labyrinth.ti ringrazio comunque.
la logica della differenza di eta' probabilmente influisce.ho voluto partecipare al gioco per scambiare esperienze ed opinioni e se non sbaglio lo spirito di tutto cio' e' proprio questo giusto? beh, a quanto pare l'hai capito solo tu e forse pochi altri.non volevo vantarmi di niente,i cure sono stati una grande passione per me,e sono andato quasi dovunque per vederli.tutto quello che io ho vissuto in quei viaggi rappresenta molto per me;non sara' ridimensionato certamente dalla solita falsa vanita' di qualcuno.


...assolutamente d'accordo! E mi spiego...
Ho spesso notato l'antipatica tendenza di alcuni fans a sfoggiare il numero di concerti visti come se si trattasse di un trofeo...
So di persone che raccontano di aver assistito a concerti che, in realtà, non hanno mai visto... e ciò al solo scopo di sventolare "una certa quantità" di concerti, veri o immaginari che siano non ha importanza, sotto il naso di chi numeri simili non può (o non ha intenzione di) "vantarli"...
Ho visto persone prese dalla smania di vedere questo e quel concerto e pure quell'altro non solo per passione, quanto anche (soprattutto?) per esibizionismo...
Spesso mi sono sentita chiedere "Ma come  :shock: Conosci i Cure dal '89 ed hai aspettato sette anni per vederli in concerto?"... oppure "Ma come  :shock: In quel concerto eri sulle gradinate e non in platea?", perché per alcuni il concerto ha senso soltanto se visto dalla prima fila, se stai già in terza è meglio che te ne torni a casa... ed ancora "Ma come  :shock: Li conosci da così tanto tempo e li hai visti così poche volte?"... e via di questo passo, tanto per citare esempi di cui sono stata testimone...
Ora... sono pienamente consapevole che il rapporto artista/fan si sublima nell'esperienza live, soprattutto se per l'artista in questione si intendono i Cure...
...e ammetto di aver fortemente voluto anch'io le prime file nei concerti di quest'anno, ma ciò non toglie valore a quando un concerto l'ho visto dagli spalti (cosa che è capitata la maggior parte delle volte)... anzi... e non mi eviterà mica, se sarà il caso, di tornare a vedere un concerto "da lontano"...
...in chiunque può esserci del rammarico per un "concerto perso", per i più svariati motivi, ma questo non deve portare a sminuire la propria "fede" nel gruppo oppure qualcun altro a giudicare quella stessa situazione come "mancanza" o "disinteresse" che dir si voglia... 
Conosco persone che seguono i Cure dai primissimi anni '80 e che li hanno visti dal vivo tre volte, due delle quali negli ultimi quattro anni, e non per questo possono essere ritenute meno fan di altri più "assiduamente presenti"...
Magari ci sarà qualcuno che i Cure non li ha mai nemmeno visti dal vivo ed, eppure, li vive... con passione, amore e trasporto...

"L'esperienza" non è data dal numero di concerti visti, ma dalla storia che ognuno di noi si porta dentro e che può raccontare a seguito di (e con) ogni concerto, si trattasse anche di uno soltanto... Stesso dicasi per chi "quell'evento" non l'ha vissuto, dietro ad una rinuncia o ad un'occasione mancata c'è comunque una storia...
La passione, quella vera, non si misura in numeri...
"It's easier for me to get closer to heaven than ever feel whole again"

Lady

Quote from: faith77 on September 11, 2008, 19:19:38
l'ultimo post di Lady mi spinge ora a condividerle con voi...

Che bello sapere che ogni tanto ciò che scrivo serve a qualcosa di buono, grazie faith!!! :-D :-D :-D

Quote from: faith77 on September 11, 2008, 19:19:38
"L'esperienza" non è data dal numero di concerti visti, ma dalla storia che ognuno di noi si porta dentro e che può raccontare a seguito di (e con) ogni concerto, si trattasse anche di uno soltanto... Stesso dicasi per chi "quell'evento" non l'ha vissuto, dietro ad una rinuncia o ad un'occasione mancata c'è comunque una storia...
La passione, quella vera, non si misura in numeri...

Quoto questo e tutte le altre cose che hai detto e aggiungo:
ho visto anche io gente vantarsi di aver assistito a decine di concerti e di aver conquistato una serie di prime file dopo aver fatto la coda notte e giorno (non parlo solo dei fans dei cure), perché secondo loro solo chi fa questo è da considerare un vero "fan"...io cmq quest'anno sono stata in prima fila e non me ne pento affatto, l'unica cosa di cui ho il rammarico è di aver scoperto i cure troppo tardi e di non aver vissuto i live migliori, ma non per questo oggi mi sento "fan" meno degli altri, soprattutto di coloro che si vantano di aver visto tanti concerti, tutti dalla prima fila e poi magari non conoscono nè i nomi dei componenti e nè una parola dei testi delle canzoni...e vi assicuro che ai concerti di roma e milano ce ne erano tanti.... :)


I BELONG TO THE CURE!♥
Lost forever in a happy crowd!
I will kiss you forever on nights like this, I will kiss you, I will kiss you...and we shall be together...
CUREFANS.COM RULEZ!:D