November 29, 2021, 16:24:07

Noi e i Cure

Started by Lady, May 27, 2009, 11:59:10

Previous topic - Next topic

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

plainsong16

hai fatto benissimo ,Mariacarla!!!!!!!
anzi,ti ringrazio come ringrazio tutti di nuovo,per aver accolto la mia richiesta,e sono contento che anche tu abbia iniziato a scrivere.anch'io ricordo con piacere quella data,ovviamente.ed anche per me e' stato sempre un po' come un anniversario.in effetti quello fu uno dei concerti piu' belli ed intensi,a cui io abbia assistito.ce ne sono stati altri anche'essi molto emozionanti,del resto ogni volta e' una sensazione grande,ma quello fu particolare:non si dimentica cosi' facilmente.
in tutti i modi,siamo arrivati al 1992.
anche qui ricorre la primavera.questo fu un momento come dicevo,molto felice.riguardava il ritorno dei Cure dopo le voci di un possibile scioglimento.c'erano state diverse frizioni all'interno della band,per via di cose gia' riferite.
sentire high(il primo singolo)e soprattutto in primavera,mi diede una bellissima sensazione.ancora oggi infatti ricordo con notevole gioia,quei momenti.non so,e' qualcosa che non si puo' spiegare bene;quando arriva la primavera mi viene subito in mente high e mi ricordo di quei giorni,in cui l'aria tiepida della bella stagione mi metteva proprio di buon umore,specie perche' era ormai certo che di li' a poco sarebbe uscito wish.
comprai il cd subito,e poi anche il vinile.da li' in poi, cominciai a comprare e a barattare qualsiasi cosa sopra la quale ci fosse scritto the cure!!precedentemente mi dedicavo solo alla discografia e alle cose piu' paricolari.dal quel momento li' invece,qualsiasi versione di cose che magari avevo gia' anche in altri formati,fu mia!!al giorno d'oggi e' ancora cosi'. :( :roll: :D
questo fu l'anno dell'inizio dei tour per me;da li' in poi cominciai anche ad andare in giro.non volli piu' limitarmi ad alcune cose e basta(nell' 89 ero stato a Roma e a Milano);nel '92 andai a tutti e cinque i concerti italiani.a Torino fui ospite di alcuni amici che avevo conosciuto per corrispondenza,e che per l'occasione conobbi di persona con i quali andammo al palasport.a Firenze fui raggiunto da lorenzo e marcello.a Roma andai con un mio compagno di lavoro,a cui pagai la meta' del biglietto per convincerlo ad accompagnarmi, visto che io stavo per prendere la patente e ancora non guidavo,e con un altro mio amico di vecchia data a cui non piaque il concerto e molto infelicemente oserei dire,abbandono' la causa.io confesso che andai probabilmente con lo spirito sbagliato.credevo che ci sarebbe stato un altro prayer tour.e infatti la scaletta mi deluse un poco,ma rimasi soddisfattissimo,per l'intensita' del suono che ancora una volta era stato stupefacente.cominciai a chiedermi fosse mai esistito un gruppo che suonasse con quella perfezione(ci sono stati ovviamente,vedi pink floyd etc.).
andammo questa volta un po' piu' tardi,ed infatti dovemmo accontentarci di un anello superiore.quella fu l'unica volta che io vidi i Cure cosi' da lontano.
Treviso fu molto strano a dire la verita',non mi sentii molto a mio agio.vidi un ambiente raro.gente che non mi piaceva;non so,ebbi sensazioni strane.il concerto fu anche li' molto bello,specie perche' mi misi proprio davanti,ma chi lo sa,l'ambiente non mi piaque molto.anche li' fui raggiunto da lorenzo e marcello.marcello prenoto' per tutti e tre l'hotel.le sensazioni strane continuarono!!! :?
albergo un po' evanescente,ma tanto per dormire una sola notte.........
dormimmo? non mi ricordo se ho dormito,l'hotel mi fece paura.......
menomale che l'indomani andammo via,ma eravamo contenti perche' si trattava di un altro gran giorno.Milano:
dopo un frugale pranzo andammo direttamente a Milano.arrivati all'albergo(decisamente meglio)ci cambiammo,ci sistemammo(lorenzo pronto per la battaglia-lui registrava tutto-),e andammo subito al palasport(credo all'epoca il forum di Assago),e incontrammo gente davanti ai cancelli.lorenzo ancora alle prese coi suoi apparati,fu fermato da alcuni ragazzi che curiosi gli chiesero che cosa stesse facendo.io e marcello frattanto stavamo facendo un giro di ispezione per un'eventuale maglietta(io comprai una maglietta che fu ovviamente il ricordo di ogni concerto,ma credo di aver comprato anche piu' di una maglietta per ogni concerto,e questo ando' avanti almeno fino al 2000),lo raggiungemmo,lui ci presento'e cominciammo a chiacchierare con loro.avevano capito benissimo che eravamo un gruppo d'assalto :roll:
ci chiesero di tutto,ma fu piacevole,perche' capito' all' ultima data del tour italiano.sembro' quasi come un epilogo di tutto quello che avevamo fatto fino al quel momento.la speranza di rifarlo di li', a poco fu pressoche'ovvia.
era ed e' molto bello fare tutto cio',perche'ti da' la netta sensazione di partecipazione e l'atmosfera che si crea intorno, e' saporita.
salutoni,abbracci e a presto col seguito.
ditemi se vi stanco per cortesia, che eventualmente smetto.
ciauuuuuuuuuuu!!!!!!!!!!!!! :D

disintegration

Ma che smetti Carlo, continua continua!  :smth023
Datemi un cielo per caderci dentro!
SOLO LA TERNANA!
http://www.ternanashirts.it/
LADY, la luce nel mio buio!

plainsong16

ciao a tutti!!!!!!! eccomi ancora.scusatemi per l'assenza di questi giorni:c'e' stato un po' da fare.
dunque eravamo rimasti al 1992.la cosa che l'ultima volta avevo dimenticato di riportare,fu dell'evidente stato di fuori forma di Simon.quello di Milano fu l'ultimo concerto fino a quel momento per lui.dovette ritornare in Inghlterra per delle terapie ricostituenti,e fu sostituito da un altro musicista.ritorno' in piena forma e fini' il tour.

plainsong16

scusate ancora!! ho dovuto dirottare il pc per la ricerca di alcuni documenti e non ho potuto continuare,ma ora eccomi di nuovo.
riportato della situazione fisica di simon,possiamo proseguire.
dopo la sbornia di concerti del 1992(fu la prima volta per me riuscire ad assistere a cosi' tanti live dei Cure in pochi giorni tutti insieme),mi sentii sinceramente appagato,molto contento ed oserei dire addirittura orgoglioso.
avevo visto molti luoghi,vissuto molti momenti divertenti.in un certo senso tutto questo e' qualcosa di estremamente intrigante ed interessante,mi riferisco ovviamente all'atmosfera che si crea inevitabilmente, pensando a tutto quello che possa accadere durante un viaggio di una settimana per concerti,relativamente ai vari spostamenti e alle cose che si fanno e alle innumerevoli avventure che si vivono.e' semplicemente bellissimo,voi sarete senza dubbio d'accordo con me.
siamo gia' alla fine del 1992.il resto dell' anno e' solamente tipica informazione
dell'ultima parte del tour(mi ricordo che avevo sempre tra le mani riviste italiane ed internazionali di cui facevo collezione,ne ho ancora molte conservate)
tra ascolto di concerti(grazie al mio amico dell'epoca lorenzo che girava anche piu' di me e  che registrava, nascondendo il suo apparatito nel pane-ma non ditelo a nessuno!!-) giornali e riviste.mi arrivava un bollettino ufficiale anzi piu' di uno coi quali riuscivo ad essere sempre piu' o meno informato,ma anche grazie a gente che conobbi durante le mie scorribande.dopo la fine del wish tour comincio' il momento degli alti e bassi per il gruppo,e forse e' anche inevitabile ad un certo punto.si seppe che almeno fino al 1996 non sarebbe uscito piu' niente.
arriva il 1993,ed e' l'anno in cui finalmente anch'io potei vedere i Cure a Londra.
questo fu un anno di transizione.non successe praticamente niente ma quando seppi di un loro concerto al finsbury park in occasione di un festival musicale in sostegno della radio xfm,feci di tutto per poterci andare.approfittai per visitare anche la citta'che era un mio vecchio pallino.potei recuperare il biglietto per il concerto grazie ad una mia cugina che in quell'epoca viveva li'.
mi ricordo che anche in questa occasione mi divertii' molto.fu un bel concerto,pieno di energia;mi piaque molto l'ambiente e la bella atmosfera che si respirava.fu l'ultima apparizione di Boris Williams con i Cure, anche Porl se n'era andato da poco,e la transizione fu logica anche per quello.concerto atipico, versioni acustiche,originale ma tutto da vivere.i giorni seguenti li passai in giro per la citta'e per i mercati alla ricerca anche di qualche eventuale pezzo di rarita!!!
tornai a Roma contento e con la mia immancabile maglietta.
fu una bellissima esperienza,ed e' per questo che negli anni successivi continuai ad andare in giro.era la cosa che mi divertiva di piu'.mi divertivo perche' non mi muovevo solo per il concerto in se',ma approfittavo per fare tante altre cose:girare,conoscere,vivere l'esperienza piu' completamente possibile.
insomma cose che io consiglio sempre che si facciano.
vi saluto adesso!!!!!!!!
mando i miei soliti abbracci e ci troveremo presto.
ciaooooooo!!!!!!!!!

plainsong16

allora? ci siete?
vi sto annoiando? spero di no!!!!!!!!!
io continuo......
eravamo quindi al 1993:finsbury park.uno dei momenti piu' belli siceramente;quella era stata la prima volta oltre frontiera.ce ne saranno altre piu' avanti.concerto normale se vogliamo,ma originale nella sua forma e per il luogo in cui mi trovavo.1994 assolutamente silenzioso,se non per la mia continua espansione a livello collezionistico.notizie poche,fino ad arrivare al 1995 quando si seppe della sistemazione della nuova lineup.felicissimo personalmente del ritorno di Roger;del cambio del batterista si sapeva,perche' era risaputo l'abbandono di Boris.questo fu secondo me uno dei primi momenti di vera difficolta',dall'inizio dell'avventura, per i Cure,risolto poi comunque senza troppi patemi.
1995 tour festivaliero; una manciata di concerti in giro per l'europa dove ci furono in anteprima alcune cose che poi andranno su wild mood swing(album per il quale ebbero non poche difficolta')disco sofferto perche' probabilmente sperimentale;lineup nuova,sperimentazioni,ritardi con i testi,etc.questa volta
non potei andare a Milano al sonoria festival.quella sera lavorai con la testa completamente in un altro mondo,credetemi.stiamo parlando di giugno 1995.l'anno continua e termina tra conferme e smentite riguardanti wild mood swing.la notizia ufficiale arriva intorno ai primissimi mesi del 1996(ma tra l'altro gia' si sapeva perche' un mezzo annuncio per un album intorno al 1996 c'era gia' stata qualche anno prima).siamo intorno ad aprile.allora esisteva un negozio di dischi esclusivamente di musica alternativa che si chiamava 'just like heaven'che e' andato avanti per qualche tempo ora sinceramente non so se ci sia ancora,dove io andai a comprare tutte le versioni dei singoli e dell'album che uscirono(nel frattempo ero riuscito ad allargare la collezione ufficiale),ma l'ascolto al primo impatto mi deluse un pochino.non curante di questo mi organizzai con il mio amico marcello per il successivo tour.inizialmente andammo di nuovo a Londra per i due unici concerti confermati,visto che avrebbe dovuto esserci un tour britannico tra maggio e giugno.non ricordo sinceramente per quale ragione rimandarono a dicembre quelle date;forse per un problema di Robert all'orecchio,non so bene.assistemmo alle date del 31 maggio e del 1 di giugno(ad onore del vero solo io assistei ad entrambe le date,lui mi raggiunse il giorno seguente).anche in questa occasione fu molto divertente.la ragione per la quale facevo tutto questo e' gia' nota,ma lo ripeto volentieri;lo facevo (ma se c'e' l' occasione non manchero')per l'atmosfera che si crea tutt'intorno:l'attesa per il concerto,il o i luoghi,il muoversi,e facendolo adesso mi ritornano in mente tutti i momenti gia' vissuti fortunatamente in precedenza.e' bellissimo!!!
tornando a noi,due concerti molto intensi con qualche sorpresa,molte foto e tanto orgoglio e soddisfazione per essere li'.
successivamente(anche perche' al lavoro poi m'avrebbero cacciato),andai altre 9 volte ai concerti dello swing tour.in questo caso ci riunimmo, io,marcello,di nuovo lorenzo e sporadicamente gente che si uni' a noi durante le varie scorribande.in totale furono 11 concerti quell'anno.ognuno mi diede un'emozione incredibile,tutto sembrava interminabile!!!!oltre al tour italiano,nel quale dovetti saltare Torino per ovvie ragioni(me staveno a cerca'!!!!),andai in inghilterra,repubblica ceca,austria.piccolo dettaglio:a Treviso ebbi un problemino con un cane della guardia di finanza che forse confuso dall' odore nei miei vestiti(i miei due cagnolini ci avevano dormito sopra senza che io me ne fossi accorto e senza che sinceramente a questo avessi dato molto peso,che credeva che avessi della droga con me.mai fatto uso,giuro.mi incazzai parecchio perche' 'sto scherzo mi fece perdere i'inizio del concerto!!!!!in dicembre poi in inghilterra,ebbi un inconveniente bruttino.si ruppe il treno tra manchester e liverpool,cove volli andare a passare un pomeriggio e dove mai arrivai perche' la linea rimase bloccata fino a tarda notte.fu tremendo!! riuscii a tornare con un taxi che non faceva quei giri,ma al quale avevamo fatto compassione.c'era ancora il concerto di birmingham e avevo il biglietto aereo per Roma in partenza da li'.una notte tremenda,eravamo in un posto sperduto che si chiama(credo ancora adesso)Rainhill!!raccontero'tutto nei minimi particolari quando ci vedremo.
in generale tutto fu assolutamente fantastico,cercai di vivere piu' completamente possibile quelle esperienze.quei momenti li ricordo come molto colorati ed elettrizzanti,a prescindere dall' album,in fondo erano sempre i Cure.
bene,spero non aver omesso particolari importanti,e di avervi fatto compagnia.
ci troviamo presto.
raccontatemi qualcosa anche voi.ditemi per favore cosa vi sembra di tutto cio' di cui vi sto raccontando e se e' possibile, e se vi va,anche qualche domanda se ne avete.(tutto vero vi giuro!!!).
nel frattempo vi saluti.a presto

Lady

Carlo hai mai pensato di scriverci un libro??
Sul serio, non sarebbe male... ;)
I BELONG TO THE CURE!♥
Lost forever in a happy crowd!
I will kiss you forever on nights like this, I will kiss you, I will kiss you...and we shall be together...
CUREFANS.COM RULEZ!:D

faith77

Carlo, potresti dirci qualcosa di più sul concerto di Milano nel '92 (dopo il quale, appunto, Simon si sentì male)?
"It's easier for me to get closer to heaven than ever feel whole again"

plainsong16

prima di tutto,grazie ancora per l'appoggio;
un libro? non sarebbe affatto male,anche perche' di cose da raccontare ce ne sono.io mi sto limitando alla sintesi per ovvie ragioni;ossia , lo spazio qui e' anche per altri,dopo un po' credo che la gente si stanchi,e magari mi piacerebbe anche parlare di tutto questo personalmente con voi,ma anche perche' inevitabilmente qualcosa scappa sempre.per cercare di non scrivere troppo, ripeto, mi limito alla sintesi(che neanche tanto).
se mi aiutate ci si puo' anche pensare.ci possiamo accordare per l'impaginazione,di foto(anche personali)ne ho molte.all'inizio potremmo fare una sorta di stampa da far girare;ma ci sara' qualcuno a cui interesserebbe tutto cio'?e soprattutto:chi lo pubblica?
lasciatemi dire che sono appena al 1996; c'e' ancora molto da dire.
in tutti i modi:voi che cosa ne pensate?

plainsong16

mi chiedevate di Simon.
mi ricordo bene che si diceva gia' da diversi giorni prima di quel momento ovviamente,che Simon non stesse cosi' bene.sul motivo ho dei dubbi:credo si trattasse di una infezione virale,ma si disse anche, che tutto cio' fosse una conseguenza da abuso di alcohol piu' che di droga.
le cronache parlavano di un Simon molto debilitato,gia' dall'inizio del tour americano,e tra l'altro si vedeva.era piuttosto dimagrito,e dal vivo si riusciva a notare.i suoi scarponi gli stavano due volte.e' molto probabile che abbia resistito fino a quando abbia potuto,per poi crollare definitivamente proprio dopo il concerto di Milano.le notizie che giravano hanno poi avuto conferma dopo l'annuncio ufficiale della sua momentanea sostituzione.ma ancora prima di tutto questo, si vedeva che non stesse bene,perche' suonava il suo strumento quasi da seduto(non ce la faceva a sostenerlo),in tutti i modi l'unico che puo' rivelare tutto e' solo lui.credo non glielo abbiano mai domandato,perche' poi li' si entra sul personale penso.
mi ricordo che lo vedemmo uscire dopo il saluto solito di Robert a fine concerto,sostenuto a braccetto come si fa con una persona che non si regge in piedi.l'importante logicamente,e' che lui stia bene e che questo non si sia ripetuto.
spero di essere stato sufficentemente esauriente.
chiariro' qualsiasi dubbio voi abbiate, laddove io lo possa fare.
nel frattempo.....to be continued...........

Lady

Beh alcuni utenti di questo forum hanno partecipato a quella iniziativa carina del libro per il trentesimo anniversario dei Cure, che poi è stato regalato a Robert...non sarebbe male se anche noi fans italiani ci organizzassimo per creare una cosa del genere...sarebbe una bella dimostrazione di affetto da parte nostra! :roll: :-D
I BELONG TO THE CURE!♥
Lost forever in a happy crowd!
I will kiss you forever on nights like this, I will kiss you, I will kiss you...and we shall be together...
CUREFANS.COM RULEZ!:D

plainsong16

d'accordissimo!!
ah,a proposito; piu' tardi continuo!!!!

plainsong16

eccoci di nuovo!!
prima di proseguire,vorrei fare un piccolo passo indietro se mi e' consentito;vorrei tornare al tour del 1996.mi sono ricordato di un dettaglio importante che riguarda lo swing tour del '96 appunto.per cio' che sto per raccontare,devo ringraziare il mio amico Marcello Dondi di Carpi(Modena).quell'anno ,come tra l'altro faceva sempre e come succedera'anche nel 2000,2002,era riuscito a conoscere il punto esatto dell'arrivo del pullman dei Cure e del loro alloggiamento.andavamo come di consueto sempre molto presto,come ho gia' detto mi pare.in questa occasione si era fatto cucire delle magliette da sua zia,e voleva almeno provare a consegnarle ai Cure personalmente.quando mi disse quello che voleva fare e mi chiese di accompagnarlo,potete immaginare la mia gioia;la cosa e' andata cosi':
arrivammo nel primo pomeriggio del 18.10.96 a Treviso.dopo il passaggio obbligato all'albergo,andammo subito al palaverde.ci appostammo vicino al garage del palazzetto e rimanemmo li' per quasi tutto il tempo,almeno fino all'arrivo del pullman.avevamo perso le speranze,credendo che le informazioni che ci avevano dato non fossero vere.ormai erano diverse ore che Marcello aveva in mano queste 5 magliette.ad un certo punto improvvisamente verso sera arriva verso di noi,proprio quello che doveva essere il pullman indicatoci.la conferma di tutto cio' si ebbe nello stesso istante in cui da quell'autobus scende per primo Perry.la gioia e' incontenibile.saluti,strette di mano e Marcello contentissimo consegna le sue magliette a Perry.molto gentilmente ci saluta ancora e sparisce nel tunnel del garage del palazzetto.subito dopo e' la volta di Simon e degli altri;saluti,ancora strette di mano,due parole velocissime,auguri e via.per ultimo scende Robert.ci passa vicinissimo ma non si ferma.saluti veloci e sorrisi,ringrazia saluta ancora e va via;ma c'e' il tempo di riuscire a scattargli una foto che io custodisco gelosamente.era la sera della famosa vomitata sul palco.i Cure se non sbaglio arrivavano dalla Svizzera,ma reduci gia' da 4 o 5 concerti (tour europeo).non si sa bene da che cosa fu provocato il suo malestare.si disse che aveva forse bevuto un po' troppo,altre notizie parlavano di una infezione allo stomaco per aver mangiato male,dalla stanchezza,etc.non andammo anche al loro albergo.inutile dire quanto fossi contento;ero riuscito a fare cio' che vorrebbero fare tutti i fans piu' appassionati.e' un ricordo bellissimo,furono solo alcuni momenti; ma l'attesa era stata ripagata in pieno,e non solo quella di quell'attimo.
la fortuna ha voluto che poi anche nelle date successive,soprattutto a Forli',fu possibile vederli da molto vicino e salutarli(questa volta molto piu' rapidamente)al momento del loro arrivo e prima di infilarsi all'interno del palazzo dello sport.gli appostamenti strategici pagarono sufficentemente gli sforzi fatti.erano li' con noi una decina di persone.mi ricordo molto chiaramente della tuta rossa di Simon.il palazzetto di Forli' era abbastanza transennato,ma riuscimmo ad entrare in una zona da dove fu possibile registrare il soundcheck.non ricordo purtroppo se poi Marcello mi mando' la cassetta,e' probabile.dopodiche' andammo a Milano,ed io mi fermai li' perche' come ho gia' riportato non potei completare con la data di Torino quel meraviglioso viaggio.ricordo che salutai Marcello alla stazione(Lorenzo nel tour italiano quasi non lo vedemmo)ma quello sinceramente fu un anno fantastico,anche a prescindere dall'album,che non era splendido,ma questo conta fino a un certo punto ovviamente.cio' che conta e' quello che si vive.e poi i live non furono affatto male;ci sono molti concerti con scalette di una certa gravita',cosi' come lo stesso Forli'nel quale ci fu hanging garden.mi chiamo' una mia amica (che non credeva molto nello spessore del gruppo)il giorno dopo il concerto di Roma,dicendomi che se avesse potuto sarebbe venuta con noi per seguire il resto dei concerti per tanto che i Cure le erano piaciuti.
ho bisogno di riprendermi un attimo :? ricordando tutto questo ,mi trovo un in momento di :smth100 :?
ne parleremo certamente.scusate ancora per il flashback.e' stato tutto molto intenso e ricordo con molto piacere ed entusiasmo gli attimi vissuti.fu un anno pieno di avventure ma tutto vissuto con emozione.ecco perche' mi piace farlo ancora.vi saluto per il momento.
prometto di proseguire al piu' presto.

plainsong16

ciaoooooooo!!!!!!!!!!!!!!
dopo il tuffo indietro nei ricordi,proseguiamo se siete d'accordo.
arriva il 1997 e, ancora fresco di swing tour,apprendo la notizia dell'uscita di una raccolta(Galore)preceduta dal singolo wrong number che per la verita' non mi entusiasmo' piu' di tanto,specie il relativo video.la novita' piu' interessante pero' arriva dalle scalette del tour americano in sostegno della stessa raccolta che esce in cd e vhs.mi piaquero molto dicendo la verita'.trovai davvero piacevoli sorprese nel rivedere 'the holy hour','torture',ed il ritorno di '100 hundred years',cosi' come per altre cose.ovviamente non andai in America,ma aspettai l'anno successivo(1998) in quanto era gia' stato annunciato un tour di festival europeo che era considerato la seconda parte di quello americano.non ne erano stati svelati i particolari,ma si sapeva gia' che si sarebbero poi presentati successivamente.fiducioso e speranzoso di vivere ancora una volta stupende avventure,ci organizzammo come sempre e andammo a 5 delle varie date annunciate in giro per l'europa.questa con il mio amico Lorenzo andammo in macchina a Como e a Lione.le prime due delle mie 5 andai con lui,la fidanzata,la sorella ed un suo amico.le seconde due delle 5,andammo in Germania ad Hildesheim e a Dresda,ma andammo in tre e raggiungemmo due tedeschi amici collezionisti di Lorenzo,e nell'ultima delle mie 5,raggiunsi Marcello a Gampel in Svizzera,ma andiamo per ordine.
il primo viaggio fu come detto, verso Como.assistei al concerto in un posto improbabile.era un parco normale come ce ne sono tanti,abbastanza spazioso(forse perche' arrivammo presto anche li').mi misi vicinissimo al palco(come feci in molti dei precedenti concerti,e in altri di quelli successivi),e potei assistere al loro arrivo.si infilarono nella piu' totale normale tranquillita' stavolta,nel tendone bianco a loro assegnato che era subito dietro il palco.rimasero li' uscendo ed entrando tranquillamente come se fuori non ci fosse nessuno,sapendo che il pubblico era dall'altra parte e non sarebbe mai potuto passare.ma questo non gli impedi' di rispondere ai saluti di quelli che stavano molto vicino.quel giorno c'erano anche i Marlene Kuntz a supporto che fecero un set fantastico,no comment per gli altri che non ricordo chi fossero :-D.live molto buono(kyoto song,etc.) non ripetuto a Lione purtroppo, a causa dello stato di salute non cosi' buono di Robert.Gruppo tecnicamente sempre molto efficace,ma manco' quasi completamente il suo apporto vocale.
scusate tanto;continuo piu' tardi ragazzi.mi stanno chiamando per andare a mangiare un gelato!!!!!!!!!entrero' meglio nei dettagli.
a dopoooooooo!!!!!!!!!!!!!!

faith77

Aiuto, hai avuto modo di incontrare i Cure e lo dici così... senza preavviso!!  :shock::smth005
Sai cos'è, comunque, che mi piace di più dei tuoi racconti? Che hai vissuto le tue Cure-esperienze con amici fidati e appassionati come te  :smth023
"It's easier for me to get closer to heaven than ever feel whole again"

plainsong16

Aiuto, hai avuto modo di incontrare i Cure e lo dici così... senza preavviso!! 
Sai cos'è, comunque, che mi piace di più dei tuoi racconti? Che hai vissuto le tue Cure-esperienze con amici fidati e appassionati come te 

ciao Mariacarla!!
si' e' vero eravamo sempre piu' o meno gli stessi.e' stato cosi' anche quando il giro del 'gruppo d'ascolto'e' poi cambiato.e' stata una fortuna.la cosa di incontrarli e' stata una casualita' anche per me,perche' non mi aspettavo certamente una cosa del genere e che capitasse cosi' naturalmente.comunque e' tutto vero e documentato.vi faro' vedere la foto.
grazie comunque per la vostra partecipazione.continuo col racconto domani.
grazie ancora a tutti,e prometto proseguire piu' rapidamente possibile.
ciaooooooooooo!!!!!!!!!!
p.s. il gelato di ieri era proprio buono!!!!!