November 29, 2021, 15:50:37

Noi e i Cure

Started by Lady, May 27, 2009, 11:59:10

Previous topic - Next topic

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

faith77

Ho rincontrato, dopo credo 13 anni, un ragazzo, amico di una mia compagna di liceo...
Lo conobbi la sera del veglione di Natale, organizzato da tutte le terze di quell'anno...
Per i mesi successivi, se non per un anno, prendemmo a sentirci... rigorosamente per telefono! Lui non era nemmeno della mia città, ma di un paese della provincia, quindi (anche volendo... ed io non volevo!) non era facile incontrarci...
Insomma, ci sentivamo sempre telefonicamente, quasi tutti i giorni... Chiacchieravamo del più e del meno, io gli parlavo di ciò che facevo e che mi piaceva, spesso dei Cure, e lui mi parlava... di chiesa! Sì, di chiesa! Quasi fossi un'anima da redimere!!!!! Ricordo che, all'uscita di WMS, lui comprò il cd per vedere, almeno, di cosa parlavo! E forse per stare un po' dietro alle mie Cure-farneticazioni...
Il tempo, ed anche la noia di certi discorsi, mi portò lontano...
L'ho ritrovato qualche settimana fa e rivisto un paio di volte, nell'ultima delle quali mi ha chiesto cosa facevano i Cure! Le sue pseudo-battute a riguardo ve le risparmio... Un po', però, mi ha sorpresa che lui se ne ricordasse ancora...

La cosa che mi dà da pensare, quando si verificano situazioni simili, è che il tempo passa... a volte ce ne accorgiamo ed altre senza troppa consapevolezza... però alcune cose restano, rassicuranti, uguali a sempre... Mi fa sorridere essere, per tanta gente, "quella dei Cure"! A volte mi chiedo come, in realtà, gli altri mi vedano, anche per via di questa passione... Poi, semplicemente, mi rispondo che "io sono così" anche perché ci sono i Cure... e torno a sentirmi rassicurata...
"It's easier for me to get closer to heaven than ever feel whole again"

robsimon

ho letto un pò dei vostri "racconti" (beato plainsong16!!! un grande ;) )... io ho conosciuto i cure verso il 2002... grazie a mio fratello maggiore che aveva comprato (o forse glielo avevano regalato  :? ) il cd di disintegration. conoscevo lullaby e soprattutto il video da un bel pò, mi mettevano parecchia angoscia ed ero terribilmente affascinata dal cantante  :) comunque un giorno entrai nella stanza di mio fratello e stava ascoltando plainsong... non so cosa sia successo in quel momento... mi innamorai di quelle note, di quelle atmosfere che sprigionava quel disco... nel 2003 mio fratello comprò il greatest hits , poi pian piano acquistai l'intera discografia... ricordo i primi tre che comprai da sola kiss me, pornography e bloodflowers...!!!! bellissimo... che storia i cure, un pezzo della mia vita... ci sono sempre anche nei periodi in cui non li ascolto molto spesso ed è ancora più bello riscoprirli dopo un pò :) mi hanno accompagnata in diversi momenti della mia vita, belli, brutti, quando mi sentivo sola o ero felicissima...  nessun altro gruppo riuscirà a toccarmi dentro come hanno fatto loro, sono troppo unici... :roll:

faith77

I fratelli maggiori, bella fonte di ispirazione  :smth023
"It's easier for me to get closer to heaven than ever feel whole again"

plainsong16

ciaoooooooo!!!!!!!!!!!
saluto Mariacarla,e ringrazio Robsimon.mi rendo conto di aver avuto molta fortuna nel poter vivere e sopratutto riuscire a raccontare queste mie stupende esperienze.e' stata come un viaggio lunghissimo,che fortunatamente non e' ancora finito e che non finira' mai.io spero vivamente di poter incontrare tutti voi per parlarne di persona.sono sicuro che sarebbe bellissimo.l'ho detto tante volte e spero davvero che si possa fare per entrare di piu' nei dettagli.e' sempre molto interessante poi condividere racconti ed esperienze ma non solo.e' bello parlare ed opinare a tutti i livelli.
avevo promesso che avrei continuato.lo faro' presto.intanto saluti a tutti.ringraziamenti speciali(non me ne vogliano quelli che ancora non conosco)a:
lady,disintegration,faith77,neverforget,erpomata,labyrinth,robsimon.
comunque uno dei concerti piu'belli in assoluto fu manchester 1996.il posto,la scaletta,la cortissima distanza dal palco,la registrazione mal riuscita(di cui esiste solo la prima parte)fatta da me,etc.
riprendo dal 1998,ma in questi giorni sicuramente.
salutiiiiiiii!!!!!!!!!!!!!! :-D

Lady

Essì, bella risorsa i fratelli maggiori....io sono figlia unica ma ho la fortuna di avere due genitori giovani che mi hanno trasmesso il loro amore x la musica...non tanto x i Cure (quelli li ho scoperti da sola! :-D ), ma sono cmq cresciuta in una casa dove tutti giorni si ascoltava Bob Dylan, Pink Floid, Dire Straits, David Bowie e non potevo non diventare anche io amante della buona musica e "predisposta" verso le altre band che hanno dominato la scena musicale di fine anni '70 e '80. :)
I BELONG TO THE CURE!♥
Lost forever in a happy crowd!
I will kiss you forever on nights like this, I will kiss you, I will kiss you...and we shall be together...
CUREFANS.COM RULEZ!:D

plainsong16

ciao a tutti ed eccomi di nuovo.scusate il ritardo. :?
eravamo rimasti al 1998: dunque,
in questa occasione i concerti furono 5.(chiedo scusa fin da adesso nel caso io scriva qualcosa che abbia gia' scritto).partimmo con la piccola comitiva ,credo gia' descritta,da Roma verso Como di cui ho gia' parlato.di quel concerto mi ricordo la bellissima sensazione che ebbi nell'essere ancora una volta li' di fronte a loro.ottima intensita' musicale e scaletta diciamo normale eccezzion fatta per l'introduzione di kyoto song e poche altre sorprese.la cosa e' che infatti ci si diverte sempre molto a prescindere da tutto;e cio' e' dovuto ad ogni cosa che si vive dall'inizio alla fine.da li' ci spostammo a Lione.il concerto fu all'interno di un bellissimo anfiteatro romano,non grandissimo ricordo ma abbastanza capiente.ci dividemmo in questo caso,chi rimase sugli spalti(non troppo lontani dal palco per la verita')come me per esempio in questo caso e chi invece volle scendere.anche qui contentissimi di poter dire presente,circondati da un fantastico contorno e pervasi dalla solita sensazione di appagatezza che ti da anche l'internazionalita' della circostanza.ti rendi conto sul serio che il pubblico che ti circonda e' di tutti i tipi.anche qui concerto molto intenso come sempre e come fu per tutto il tour devo dire,ma purtroppo leggermente macchiato dalla scarsa concentrazione di Robert.infatti per dovere di cronaca e per onesta' di giudizio,questo di Lione insieme con Vienna 1996 sono all'ultimo posto exequo,per gradimento personale :roll:
la serata fu rovinata del tutto quando, dopo una bella passeggiata li' intorno,decidemmo di ritornare all'albergo e fummo leggermente infastiditi da uno sparuto gruppo di francesini dall'accento tunisino o giu' di li',che ci avevano riconosciuto in quanto italiani(credo si fossero giocati in quel periodo i campionati del mondo in Francia),ma che aldila' di qualche parola e qualche intimidazione non successe poi nulla di particolare.
l'indomani facemmo colazione tranquillamente e ritornammo direttamente a Roma,per riunirci dopo poco piu' di una settimana per un'altra avventura.questa volta la destinazione era la Germania.al gruppo gia' descritto si aggiunsero il mio amico Marcello e due amici tedeschi di Lorenzo.lui arrivo' li' in macchina perche' era andato con la fidanzata ad assistere anche ad altri rock festival estivi e tra questi ad alcuni concerti dei Green Day.mi ricordo che tra l'altro stavano mettendo su una piccola radio aiutati da gente di loro conoscenza.vi ricordo che tra l'altro Lorenzo dopo anni di collezionismo era riuscito a conoscere mezzo mondo.cosi' come e' stato anche per me:grazie a tutto cio' anch'io ho avuto la fortuna di conoscere voi innanzitutto ma comunque tanta gente e di vivere un'esperienza meravigliosa.io e Marcello arrivammo in treno.io partii da Roma e lo incontrai in una stazione del nord d'Italia(credo Verona ma non ricordo piu' dove sinceramente).da li' proseguimmo fino a Monaco da dove prendemmo la coincidenza per Dresda.non chiedetemi dopo quanto tempo arrivammo perche' non lo so piu'!!!
ci incontrammo con gli altri direttamente allo junge garten(il luogo del concerto)consapevoli di essere arrivati la' dove non avremmo mai pensato poter arrivare :shock:eravamo proprio lontano questa volta.ci rincontrammo tutti e Lorenzo e co. ci avvisarono che per il seguente concerto(zillo festival)sarebbero stati con noi due suoi simpatici amici tedeschi con i quali lui scambiava da tempo e con i quali lui era stato anche ad altri live.che dire; concerto bellissimo che io provai anche a registrare ma con scarsi risultati :lol:
ovviamente atmosfera elettrizzante e  felici di essere immersi ulteriormente in un mondo da favola.e' come essere trasportati dalla corrente.
ma il momento clou fu il concerto successivo.quello che vidi,anzi quello che 'non'vidi,fu da brivido:eravamo nel bel mezzo del darchiume piu' estremo!!!!lo Zillo festival.credo fossimo ad Hildesheim vicino ad Hannover.come voi sapete lo Zillo festival e' una sorta di raduno di tutto il gotico esistente :eek:.partecipano ogni anno decina di gruppi rock,dark e gotici;ognuno di questi gruppi ha il proprio seguito.mi ricordo anch' io di aver fatto 'uso'molte volte e forse in qualche caso ancora adesso,ma vi giuro che quel giorno gli unici 'anormali' eravamo noi!!!!! gente vestita in tutti i modi possibili e gente veramente di tutti i tipi ma ovviamente molto 'tranquilla'.
in questo caso concertino corto ma bello.cercammo occasionalmente di avvininarci di piu'.fu tutto molto gradevole.ricordo la maglietta di Simon,bianca come il latte con su scritto:'shit as a sheep'o qualcosa del genere.
esperienza formidabile!!!!!!!!!!
l'ultimo appuntamento di quei giri fu in Svizzera in alta montagna e precisamente a Gampel.li' ci ritrovammo solo io e Marcello.arrivammo in tutta tranquillita'da Milano in questo caso,ci vedemmo li' e proseguimmo insieme.io ero gia' in vacanza con la mia famiglia,ma ci mettemmo d'accordo ed andammo.la Svizzera e' una bomboniera ragazzi!!!! il luogo era come al solito sperduto tra le montagne.era il 21 di agosto ma faceva un freddo...........
il concerto ci fu dopo la presentazione di gruppi improponibili e dopo una (sembrava fatto apposta)discesa di nuvole tutt'intorno....sembrava di essere in cielo,bellissimo.....un attimo dopo il diradarsi delle nuvole shake dog shake ruppe il ghiaccio.mi ricordo che a causa dell' umidita',durante uno dei suoi balletti per poco Simon non cade dal palco a faccia avanti :-D.mi misi attaccato sotto sotto stavolta :D; quello che mi piaque molto quel giorno fu proprio la assoluta liberta' di movimento che c'era.potemmo assistere al concerto in tutta tranqullita',bagnati ma felici.
il giorno dopo con molta tristezza mista ad una estrema sensazione di gioia per aver completato quel giro ,tornai a casa per raggiungere i miei nel luogo di villeggiatura(la vecchia ma comodissima casa di mio nonno)in montagna.Marcello viceversa proseguiva per Colonia,ma mi promise che mi avrebbe mandato la cassetta del concerto.avevamo saputo che nel frattempo Lorenzo e compagnia avrebbero raggiunto anche Brno nella Repubblica Ceca.confesso che ero un po' invidioso ma contento di aver fatto il mio e di essermi logicamente divertito molto.
questo e' quanto per il momento!!!!!!!!!!!
vi saluto!!!! vi abbraccio fortissimo :smth023!!!!!!
a presto per il seguito...........
ciaooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo :D :-D ;)

faith77

Quote from: plainsong16 on July 09, 2009, 04:44:03
anche qui concerto molto intenso come sempre e come fu per tutto il tour devo dire,ma purtroppo leggermente macchiato dalla scarsa concentrazione di Robert.infatti per dovere di cronaca e per onesta' di giudizio,questo di Lione insieme con Vienna 1996 sono all'ultimo posto exequo,per gradimento personale :roll:


Credo di avere qualcosa in mp3... ma è quel concerto in cui, in pratica, Robert non cantò quasi per nulla e quel che "cantava" era pressoché incomprensibile?

Quote from: plainsong16 on July 09, 2009, 04:44:03
mi ricordo che a causa dell' umidita',durante uno dei suoi balletti per poco Simon non cade dal palco a faccia avanti :-D


:smth043
Se fosse caduto e se fossi stata lì, l'avrei raccolto volentieri a terra  :oops:  :smth050

Quote from: plainsong16 on July 09, 2009, 04:44:03
ricordo la maglietta di Simon,bianca come il latte con su scritto:'shit as a sheep'o qualcosa del genere.


La maglietta è questa?



Mi pare si veda pure nel video di Gone!, dovrebbe esserci scritto "thick as shit"  :-X


"It's easier for me to get closer to heaven than ever feel whole again"

plainsong16

ciao Mariacarla!!!!!!
si,il concerto in questione e' esattamente Lione 1998,ed e' come tu dici.mi riferivo precisamente a quanto da te riportato.
la maglietta e' esattamente quella..
complimenti!!! infatti non ricordavo proprio bene;quel giorno ho visto di tutto................ della maglietta ti rimane poco.
per quanto riguarda Simon,certamente stava per fare un bel volo :shock:!!!
in tutti i modi mi fa piacere che ci siano questi riscontri storici;e' una prova come un'altra che quanto dico sia effettivamente  vero :)
ciaooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!
poi continuo.
:D

faith77

Quote from: plainsong16 on July 09, 2009, 18:47:54
la maglietta e' esattamente quella..
complimenti!!! infatti non ricordavo proprio bene;quel giorno ho visto di tutto................ della maglietta ti rimane poco.


Comprensibile... Sono io che di Simon guardo TUTTO e ricordo tutto  :oops: :-D
"It's easier for me to get closer to heaven than ever feel whole again"

plainsong16

detto del 1998,andiamo avanti.
il 1999 e' l'anno di preparazione di bloodflowers.rassicurati dal fatto che comunque non avessero smesso di suonare dal vivo,passammo il'99 tranquillamente sapendo che in effetti qualcosa si muovesse.dico questo perche' come voi ben sapete le sempre insistenti voci di scioglimento che tanto hanno caratterizzato la lunga storia dei Cure non hanno mai mancato di disturbare i sogni di noi fans innamorati.del resto e' assai probabile che tutto cio' sia stato appositamente studiato per creare attorno al gruppo quell'alone di mistero che serviva a deviare l'attenzione e quindi a lasciarli tranquilli di comporre o a stare un po' anche per proprio conto.ricordo bene anche, che questo fu il periodo in cui io iniziai ad imparare ad usare il computer.infatti misi letteralmente in croce il mio amico Massimiliano perche' avevo scoperto che potevo essere ancora piu' aggiornato,e gli chiedevo in continuazione di farmelo utilizzare per stare alla pari  con le eventuali novita'e in piu' per stampare copertine, etc.ricordo che stampammo per intero il dream tour del 2000 :?copertine e recensioni comprese.lo custodisco gelosamente.
ed infatti eccoci giunti al 2000.mi ricordo anche di una lettera aperta di Robert ai fans.bloodflowers era previsto per il 1999 ma fu posticipato direttamente a febbraio del 2000 per decisione di carattere tecnico e burocratico cosi' come pure perche' Robert stesso era indietro con alcuni aggiustamenti per alcuni arrangiamenti e su alcuni testi.infatti lo spiego'in quella lettera(che io ho ovviamente)e lo fece anche ad album uscito.
il 2000 fu l'anno per il quale una volta di piu' io devo ringraziare i Cure.prima di tutto per la splendida colonna sonora che ho potuto ascoltare durante tutto questo tempo e per lo spessore che cio'mi ha dato,ma grazie a loro conobbi la mia attuale moglie.trovai il suo indirizzo in uno dei bollettini che mi arrivavano in quanto logicamente iscritto al cureinformation inglese.iniziammo a scriverci, poi ci conoscemmo e da li' nacque la nostra storia.lei e' messicana.mi raggiunse in italia nel 2001.curiosamente dal 2004 in poi persi vari live per non essere riuscito a stare al momento giusto al posto giusto.quando io ero qui loro suonavano in europa e quando ero li' loro suonavano qui;e' successo tre volte!!!! :shock:
io continuai a seguire i Cure in giro anche da solo(incluso il dream tour 2000), e insieme andammo a vederli 4 volte.
facciamo un leggero passo indietro.ogni cosa a suo tempo.
purtroppo potei assistere solo ai tre live italiani,disgraziatamente suonarono in piena stagione lavorativa e io infatti mi ricordo che dovetti inventarmi diversi stratagemmi per andare.(lo feci diverse volte per la verita' 8))
mi dovetti accontentare. andammo con il mio amico Marcello e per l'occasione convinsi ad accompagnarci per la data di Firenze,anche Massimiliano.io e Marcello le facemmo tutte e tre(Milano,Firenze e Roma).
dopo aver seguito il tour europeo via internet e ascoltato bloodflowers un giorno si e l'altro pure, finalmente arriva il momento live.
lo racconto domani? ma si,riposiamoci un poco :-D
sembro Ezio Greggio vero? lo dico adesso? no ,lo dico dopo!!
a domani? a prestissimo comunque.
abbraaaaaacciiiiii!!!!!!

faith77

Quote from: plainsong16 on July 11, 2009, 02:36:47
il 2000 fu l'anno per il quale una volta di piu' io devo ringraziare i Cure.prima di tutto per la splendida colonna sonora che ho potuto ascoltare durante tutto questo tempo e per lo spessore che cio'mi ha dato,ma grazie a loro conobbi la mia attuale moglie.trovai il suo indirizzo in uno dei bollettini che mi arrivavano in quanto logicamente iscritto al cureinformation inglese.iniziammo a scriverci, poi ci conoscemmo e da li' nacque la nostra storia.


Che bella cosa!!!  :smth060
"It's easier for me to get closer to heaven than ever feel whole again"

faith77

Perché, quando si parla dei Cure, si racconta di noi...
Perché ci sto ripensando da un po'...

Durante l'ultimo anno di liceo, io e le mie due migliori amiche di allora facemmo un patto: qualunque cosa riguardava i nostri idoli musicali (vale a dire i Cure per me, gli u2 per una e Vasco e i Litfiba per l'altra), l'avremmo fatta e vissuta insieme...
La prima tappa fu a gennaio del '96... Andammo tutte e tre a Firenze ad un incontro organizzato dal fan club degli U2, al quale la mia amica ovviamente era iscritta... L'occasione fu buona anche per andare in pellegrinaggio nei luoghi che avevano visto nascere i Litfiba, tanto per accontentare anche l'altra amica... La seconda tappa fu d'estate, a Pescara c'era il concerto di Vasco Rossi ed io non mancai...
Ad ottobre iniziarono le lezioni all'università e per noi era arrivato il momento di "crescere"... E, lezioni a parte, si avvicinava la tappa numero 3 del nostro sodalizio, quella che riguardava me: 19 ottobre, concerto dei Cure a Roma! ...ma, già all'acquisto dei biglietti del concerto, i primi problemi ed incrinature in vista... L'amica (per intenderci) fan di Vasco si tirò indietro, dicendo che i genitori non le permettevano di andare a Roma... Ingenuamente (o stupidamente, che dir si voglia...) io e l'altra amica comprammo, con i nostri risparmi, anche un biglietto per lei, nella speranza che la situazione prospettata potesse cambiare... Per dirla tutta, come già tempo fa scrissi nel thread dei Concerti visti e persi, ero in teoria io ad essere a rischio per "il mio concerto", dato che proprio il 19 ottobre si sposava mio cugino... Sapete, il cugino preferito, quello che insieme a mio fratello da ragazzina mi aveva iniziata alla Musica... Rischio scongiurato, grazie alla buona predisposizione dei miei genitori! E quindi, superato questo "intoppo", mi dispiaceva terribilmente che al concerto dei Cure il trio di amiche non fosse al completo... L'ultimo tentativo cercò di operarlo mia madre, che chiese più volte di parlare con i genitori della mia amica per cercare di rassicurarli... Richiesta, questa, mai soddisfatta: la mia amica temeva che i genitori potessero prendere male "l'intervento esterno" di mia madre... Così per Roma partimmo soltanto in due, io e Serena "Vox"... Il giorno prima del concerto, quando ci recammo all'Eur per una sorta di sopralluogo, chiamammo la nostra amica per raccontarle le nostre sensazioni e l'adrenalina che già montava, per renderla in qualche modo partecipe, "Sarà come se fosse qui con noi!" ci dicevamo... Ecco, lei non era in casa e parlammo con il padre... Lui: "Ah, siete a Roma! A vedere un concerto? Chi??? I Cure? Ah, ma vedi... Che bella cosa! Divertitevi, eh! Mi raccomando, in giro di sicuro ci saranno mostre interessanti, se vi resta del tempo non mancate!" Lui, del concerto, non sapeva nulla...
La quarta ed ultima tappa fu nel 1997, al concerto degli U2 a Roma... Il trio di amiche era di nuovo presente al completo, ma non compatto... Non fu una bella esperienza...

Da allora sono passati anni... Quanti? Tanti... Tra strappi e ricuciture, nuove delusioni, rinate speranze e momenti di intensa condivisione, siamo arrivati ad oggi:
CREDO DI AVER ROTTO CON LA MIA AMICA...
"It's easier for me to get closer to heaven than ever feel whole again"

robsimon

cavolo... non mi avevi mai parlato di questa cosa (o forse sono io che non lo ricordo :?  :D )...  :eek: comunque, che tipa... altro che patto... si è comportata proprio male... immagino come ci sei rimasta!

Lady

Quote from: faith77 on July 12, 2009, 20:38:29
La quarta ed ultima tappa fu nel 1997, al concerto degli U2 a Roma... Il trio di amiche era di nuovo presente al completo, ma non compatto... Non fu una bella esperienza...

Beh, almeno c'eri...io, proprio come la tua "amica", non ebbi il permesso di andare al popmart tour, vabbé che avevo appena 16 anni, però ci rimasi male, i miei non ne volevano sapere, quanto ho pianto...portai il muso x diversi giorni... :(
E cmq scusami Mary, non x fare l'insensibile...ma io ad un concerto degli U2 o dei Cure mi divertirei anche in compagnia del mio peggior nemico!!!! :-D ;)
I BELONG TO THE CURE!♥
Lost forever in a happy crowd!
I will kiss you forever on nights like this, I will kiss you, I will kiss you...and we shall be together...
CUREFANS.COM RULEZ!:D

faith77

Quote from: Lady on July 13, 2009, 21:29:43
E cmq scusami Mary, non x fare l'insensibile...ma io ad un concerto degli U2 o dei Cure mi divertirei anche in compagnia del mio peggior nemico!!!! :-D ;)


Ti assicuro che quella giornata all'aeroporto dell'Urbe fu tosta da reggere per svariati motivi, non solo perché qualcuno piantava grane!  :roll:
In generale, però, sono d'accordo con te  :-D

Quote from: robsimon on July 13, 2009, 19:40:52
cavolo... non mi avevi mai parlato di questa cosa (o forse sono io che non lo ricordo :?  :D )...  :eek: comunque, che tipa... altro che patto... si è comportata proprio male... immagino come ci sei rimasta!


Non è la rottura del "patto" in sé che mi deluse...
Ci rimasi male, non lo nego... più che altro avrei gradito che l'amica in questione mi avesse semplicemente detto che non le andava di vedere i Cure, che magari in realtà non le piacevano (non mi offendevo mica e non l'avrei di certo obbligata!), piuttosto che montare quella pantomima...
Ultimamente ho pensato spesso a quell'episodio, che a conti fatti fu il primo di una serie, e l'ho riletto, come anche (e soprattutto) i successivi, alla luce di quanto succede oggi...
Sono stanca di "giustificare" le persone nel nome di una grande amicizia che, ormai, sembra appartenere al passato...
Il tempo passa, le persone cambiano... Tutti (io stessa...) cambiamo e, con gli anni, diventiamo un po' più egoisti... Evidentemente è nel corso delle cose ed, altrettanto evidentemente, soltanto ora (alla veneranda età di 32 anni!) sto imparando a rendermene conto...

Il tempo passa, le persone cambiano... ma i Cure restano, questo è il succo del mio discorso! :smth005

Bando alle chiacchiere, sennò finisco per l'ennesima volta in o.t.!
E, visto che ci sono, vi racconto quel mio PRIMO concerto dei Cure...
Vi dicevo che io e la mia amica Serena eravamo a Roma dal giorno prima... In realtà eravamo a Roma non soltanto per i Cure, infatti avevamo in programma di vedere, un paio di giorni dopo, anche un altro concerto... i Cranberries... che purtroppo fu annullato, non ricordo a causa di quali problemi accusati da Dolores... Peccato, un vero peccato...
Comunque, arrivò quindi il giorno del MIO concerto...
Credo di essere stata in trance per tutto il tempo, dal nostro arrivo al palazzetto all'entrata... Per quanto fosse la prima volta, non prestai troppa attenzione, per esempio, alla cornice di pubblico... Certo, se avessi ritrovato i due ragazzi fermati la mattina stessa su via dei Fori Imperiali, ai quali tentammo di rivendere il biglietto in più rimastoci sul groppone, me ne sarei accorta... uno somigliava al Simon del video di Charlotte Sometimes!  :smth050
Insomma, ricordo i tanti "tipi strani" e, soprattutto, l'ansia che questi muovevano nella mia amica, ma poco altro... Evidentemente anche la mia ansia per il concerto era tanta che, realmente, non vedevo e non aspettavo altro! E così i ricordi si fanno più vivi dall'entrata nel palazzetto in poi... Prendemmo posto sulle gradinate, evitando i posti a sedere e sistemandoci accanto alla ringhiera, in modo da non avere nessuno davanti a noi... Ricordo che alle nostre spalle c'erano due ragazzi dall'accento siciliano, uno aveva i capelli verdi e l'altro blu, che parlavano a ripetizione di canzoni, canne e ubriacature varie, per poi cadere nel silenzio più totale allo scoccare delle prime note, eccezion fatta per un "Minchia! ...come salta Simon!" destinato a rimanere nella storia!
Inutile dire che fu un concerto memorabile... Era il primo e ciò per me già bastava! Che poi sia finito con Faith, con un commosso e commovente Robert, per me fu la classica ciliegina sulla torta! Un vero sacrilegio i fischi di parte del pubblico... Ogni volta che rivedo la vhs del concerto mi viene una rabbia.......  :smth067
Ricordo indelebile resterà l'abbraccio con Serena su Bare, una delle poche canzoni dei Cure che conosceva bene... Ecco, l'amica che c'era e che c'è tuttora...

I WILL NEVER FORGET...
"It's easier for me to get closer to heaven than ever feel whole again"