Author Topic: underneath the stars  (Read 9063 times)

0 Members and 1 Guest are viewing this topic.

Offline the cure ultras palermo

  • Beginner
  • *
  • Posts: 56
  • Karma: 2
Re: underneath the stars
« Reply #15 on: October 06, 2008, 22:31:34 »
Bella,bella,bella...Robert ancora una volta non ha steccato il pezzo lento col classico stile Cure,non lo ha mai fatto,da Homesick di Disintrgration ad Apart di Wish,da Out of this world di Bloodflowers a Going Nowhere di The Cure (e in mezzo a tutte queste ci metto,perchè no,anche Treasure di Wild Mood Swings).
Bravo Robertino a 50 anni ancora ci regali queste perle!

Offline faith77

  • Newfan
  • **
  • Posts: 230
  • Karma: 2
Re: underneath the stars
« Reply #16 on: October 07, 2008, 14:44:03 »
la più bella canzone dai tempi di bloodflowers ad oggi...
il che non è un vanto
Quoto!!! :-D


Io adoro Bloodflowers  :smth050 :smth020
Parlerò di Underneath The Stars solo se ne uscirò viva dal concerto di sabato!  (tanto si è capito che mi piace e pure tanto  :smth007 )
"It's easier for me to get closer to heaven than ever feel whole again"

Offline chinesewhispers

  • Newfan
  • **
  • Posts: 127
  • Karma: 11
Re: underneath the stars
« Reply #17 on: October 07, 2008, 18:49:30 »
mah, secondo me è esagerato dire che tra bloodflowers e underneath the stars non c'è nulla degno di nota........considerando il fatto che ci sono canzoni bellissime come this morning, your god in fear, why can't i be me?, going nowhere, truth goodness and beauty, before three, labyrinth, anniversary, e qualche altra cosa di notevole valore come quella please come home che è a dir poco un capolavoro.........

Offline disintegration

  • Dark man
  • Curefan Master
  • *****
  • Posts: 1847
  • Karma: 53
Re: underneath the stars
« Reply #18 on: October 08, 2008, 10:55:00 »
mah, secondo me è esagerato dire che tra bloodflowers e underneath the stars non c'è nulla degno di nota........considerando il fatto che ci sono canzoni bellissime come this morning, your god in fear, why can't i be me?, going nowhere, truth goodness and beauty, before three, labyrinth, anniversary, e qualche altra cosa di notevole valore come quella please come home che è a dir poco un capolavoro.........

Quoto!  ;)
Datemi un cielo per caderci dentro!
SOLO LA TERNANA!
http://www.ternanashirts.it/
LADY, la luce nel mio buio!

Offline faith77

  • Newfan
  • **
  • Posts: 230
  • Karma: 2
Re: underneath the stars
« Reply #19 on: October 08, 2008, 15:51:07 »
mah, secondo me è esagerato dire che tra bloodflowers e underneath the stars non c'è nulla degno di nota........considerando il fatto che ci sono canzoni bellissime come this morning, your god in fear, why can't i be me?, going nowhere, truth goodness and beauty, before three, labyrinth, anniversary, e qualche altra cosa di notevole valore come quella please come home che è a dir poco un capolavoro.........

Quoto!  ;)

Stra-quoto  :smth023
Se penso a The Cure nel suo complesso, istintivamente mi viene da dire che non mi entusiasma (e ciò non equivale a dire che non mi piace!)...
...ma se penso ad alcune canzoni in particolare, beh... non faccio fatica ad inserire Labyrinth, Anniversary e Before Three nel folto novero dei brani che in assoluto preferisco... Soprattutto Before Three, trovo sia un gioiellino, farei carte farlse per riascoltarla dal vivo   :smth020
"It's easier for me to get closer to heaven than ever feel whole again"

Offline chinesewhispers

  • Newfan
  • **
  • Posts: 127
  • Karma: 11
Re: underneath the stars
« Reply #20 on: October 08, 2008, 16:16:25 »
ma guarda, personalmente trovai le canzoni di The Cure proposte live strepitose. le ascoltai per la prima volta in quel di Napoli al Neapolis, bellissime, eseguite magistralmente........persino The Promise (che certamente non è una canzone molto leggera) fu fenomenale.......mi piacquero molto.
The Cure ha innescato molte discussioni (purtroppo per la maggior parte negative) sulla band, soprattutto sulla sua incapacità di reggere il peso di un passato discografico costellato di capolavori.
Personalmente, non ho mai creduto che fosse un disco cattivo o il peggiore disco dei Cure.........assolutamente no. Non esiste il disco peggiore dei Cure, perchè hanno tutti quanti una ragione di esistere, sia quelli che notoriamente vengono additati come i migliori,  sia quelli che al contrario vengono crocefissi (WMS e The Cure appunto).
Sai quando ascolto Before 3 mi viene in mente il cosiddetto cavaliere azzurro di Kandinsky che corre con il suo cavallo bianco sul prato verde....before 3 è un gioiello............e poi, diciamoci la verità: chi avrebbe mai avuto il coraggio di esprimere una critica negativa su questo album se solo il buon Smith avesse deciso per la tracklist giusta, sostituendo alcune canzoni con altre che sono state proposte come b-side o addirittura nemmeno pubblicate??
tutto questo mi fa rabbia..........perchè questo disco è stato troppo spesso paragonato ad una 'merda' (scusate la parola, ma è la verità) e non lo è affatto.

Offline Kezman

  • Beginner
  • *
  • Posts: 4
  • Karma: 0
Re: underneath the stars
« Reply #21 on: October 08, 2008, 18:22:19 »
mah, secondo me è esagerato dire che tra bloodflowers e underneath the stars non c'è nulla degno di nota......
attenzione, non ho mai detto questo... ;)
ho parlato di punto più alto dai tempi di bloodflowers, che è diverso...(e qui mi riferivo esclusivamente alle tracce presenti in the cure, senza considerare demo e b-sides)
la penso così sia perchè personalmente sono più legato a questo tipo di canzoni che in the cure sinceramente mancano (forse the promise e lost sono quelle che si avvicinano di più, ma più che malinconiche sono per così dire "arrabbiate") sia perchè dal mio punto di vista the cure, se valutato nel suo complesso, mi risulta molto al di sotto degli standard qualitativi del gruppo (e qui secondo me ha influito troppo la scelta del produttore, che non ho mai digerito), pur presentando qualche ottimo spunto come le già citate lost e promise...
in più devo aggiungere che forse con un nome così le aspettative erano amplificate oltremodo, e questo non ha giocato a favore dell'album...

Underneath the stars per me è come se fosse un nuovo inizio, finalmente Robert sfrutta nuovamente quella parte della sua vena artistica che non ha mai tradito nelle altre canzoni di genere (vedi le citate apart e trust, ci aggiungo pure sinking e to wish impossible things...) e spero davvero di ritrovare più volte questa atmosfera in 4:13 dream (o nel dark album, se mai ci sarà)

In conclusione non credo ci sia nulla di male a dire che the cure sia il loro album peggiore (il che comunque, torno a dire, non significa che non sia degno di nota) anche perchè stiamo parlando di una delle migliori band di sempre, e i concetti di migliore o peggiore sono sempre giudizi relativi, che tengono conto dell'enorme livello qualitativo a cui ci hanno abituato... ;)
...then you smiled for a second.

Offline Lady

  • scared princess•*¨•.¸♥ golden hair
  • Staff Member
  • Curefan Master
  • *****
  • Posts: 1675
  • Karma: 83
Re: underneath the stars
« Reply #22 on: October 09, 2008, 15:07:14 »
Se vi interessa qua c'è una sorta di versione demo....l'audio è pessimo, ma è cmq una song meravigliosa!!!! :smth020




Ma ci pensate che fra 2 giorni la suoneranno live proprio davanti ai nostri occhi?? :roll:


I BELONG TO THE CURE!♥
Lost forever in a happy crowd!
I will kiss you forever on nights like this, I will kiss you, I will kiss you...and we shall be together...
CUREFANS.COM RULEZ!:D

Offline faith77

  • Newfan
  • **
  • Posts: 230
  • Karma: 2
Re: underneath the stars
« Reply #23 on: October 10, 2008, 14:24:23 »
Ma ci pensate che fra 2 giorni la suoneranno live proprio davanti ai nostri occhi?? :roll:

Non me lo ricordare  :smth007
Raga'... se mi metto a piangere, non fateci caso   :oops::smth005
"It's easier for me to get closer to heaven than ever feel whole again"